+39 081 19 02 90 20

Apertura nuova farmacia, può ASL richiedere svuotamento locali?

« Torna alla pagina precedente
0
0

Dopo la visita ispettiva da parte dell’Asl per l’ottenimento del parere sanitario favorevole circa l’idoneità dei locali a farmacia vuota, si è provveduto alla sistemazione della merce per l’ulteriore accesso da parte dell’Asl.
Al momento del secondo accesso, è stato imposto lo svuotamento di tutta la merce in quanto la responsabile dell’Asl non ha ritenuto sufficiente, ne vincolante, l’esito del precedente accesso da parte del servizio ispettivo.
E’ inutile sottolineare il danno di tale comportamento (svuotamento totale della farmacia, difficoltà nel reperire locali dove depositare la merce, eventuali danni subiti dai prodotti reperibili visto il periodo di alta temperatura, oltre un mese di ritardo per l’apertura con danni economici per i costi – fitto, mancati incassi, scadenze dei pagamenti per le forniture , ecc…ecc…).
Alla luce di quanto esposto, si chiede un parere sulla prassi adottata dall’Asl.

Marcato come spam
Pubblicato da Giovanni
Chiesta il 24 luglio 2017 18:06
236 viste
0
Domanda Privata

Riscontriamo la Sua email del 18 luglio u.s.

Dal quesito non è dato comprendere se al termine del primo accesso da parte della ASL sia stato concesso il nullaosta tecnico sanitario dei locali adibiti all’esercizio della farmacia.

Solo in caso di risposta negativa, infatti, avrebbe un senso l’ordine di svuotamento dell’esercizio di tutta la merce, avendo necessità di verificare ancora la sussistenza della predetta idoneità, anche se probabilmente (ma la nostra è una mera presunzione) i necessari accertamenti potevano essere operati anche con la farmacia completamente allestita.

Meno che mai, evidentemente, la pretesa della ASL potrebbe rivelarsi fondata laddove la risposta al dubbio di cui sopra fosse affermativa.

In ogni caso, i danni patiti dovrebbero essere riconosciuti da un giudice, dimostrando in corso di causa l’effettivo nocumento arrecato con il comportamento tenuto dalla ASL, anche se, francamente, facciamo un po’ di fatica a mettere nel conto che un qualunque funzionario possa allegramente decidere, in pratica ad libitum, di mettere in difficoltà la farmacia fino a questo punto…

Con i migliori saluti.

Studio Associato
Bacigalupo-Lucidi

Marcato come spam
Pubblicato da Studio Bacigalupo Lucidi
Risposta il 24 luglio 2017 18:07
« Torna alla pagina precedente