Contributi ENPAF e contributi INPS, cosa paga farmacista lavoratore autonomo?

Se intraprendo attività ad autonomo con partita iva o come agente i contributi Inps sarebbero più onerosi rispetto all’impasse che come somma intera risulta sempre la stessa punto a capo quindi mi chiedo per non pagare Inps e solo ENPAF io posso versare solo contributi ENPAF con codice ATECO con diversa attività professionalizzante? Per il lavoro da autonomo con partita iva o di agente di commercio o di centro vendita elettromedicali, se si paga ENPAF si deve comunque pagare anche Inps o funziona come il titolare di parafarmacia che paga solo ENPAF? Inoltre è più conveniente aprire una parafarmacia ditta individuale o una srl uninominale? Quali sono le differenze fiscali