Direttore tecnico di farmacia può essere inquadrato con partita Iva?

Direttore tecnico di farmacia può essere inquadrato con partita Iva?

1
0

Un direttore tecnico di farmacia, non titolare e non socio, può essere inquadrato con partita Iva?

Marcato come spam
Chiesta: 24 Febbraio 2022 6:08
463 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 9 mesi fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Sulla base della normativa in vigore, non è esclusa la possibilità di inquadramento del direttore della farmacia con contratto di lavoro autonomo con partita IVA. Questa fattispecie di rapporto di lavoro, tuttavia, non è frequente in quanto le responsabilità connesse alla funzione di direttore di farmacia presuppongono un rapporto di lavoro “stabile” e strettamente connesso all’attività della farmacia stessa.

Devono in ogni caso sussistere i requisiti per la qualifica di direttore di farmacia previsti dall’art. 12 della legge n. 475/1968.

Come già segnalato, infine, si esclude la possibilità di applicare (…) forme contrattuali di affidamento dell’incarico di direttore di farmacia che non ne garantiscano una presenza piena ed ininterrotta (…).

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta: 24 Febbraio 2022 6:09

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.