Agente con P.iva e farmacista dipendente, posso pagare contributo solidarietà Enpaf?

Agente con P.iva e farmacista dipendente, posso pagare contributo solidarietà Enpaf?

0
0

Sono un agente con P.iva (pago INPS ed Enasarco) mi è stato offerto un contratto par-time dipendente in farmacia privata che sto valutando. Se concludo il rapporto di lavoro come agente a luglio ed inizio a settembre come farmacista che quota enpaf devo versare? Posso pagare solo contributo di solidarietà?

Marcato come spam
Pubblicato da
Chiesta il 10 Maggio 2022 14:41
30 viste
0
Domanda Privata

Il contributo previdenziali all’Enpaf è dovuto da tutti gli iscritti agli albi degli Ordini provinciali dei farmacisti e deve essere versato per intero a prescindere dalla data di iscrizione o di cancellazione. Inoltre, il contributo non è rapportato al reddito prodotto ma è stabilito forfettariamente; l’ammontare, stabilito annualmente dal Consiglio Nazionale dell’Enpaf, è riscosso tramite la piattaforma di pagamento “PagoPa”.
Fatte queste premesse, per gli esercenti la professione di farmacista in regime di lavoro dipendente (come si prospetta nel suo caso) può essere richiesta la riduzione del contributo del 33,33%, del 50% o dell’85%.

Tuttavia, nel caso in cui lei fosse un nuovo iscritto e dovesse iscriversi all’Ordine (e quindi all’Enpaf) nel 2022, avrebbe la facoltà di chiedere (con domanda da presentare all’Enpaf entro il 30 settembre dell’anno successivo a quello di iscrizione all’Ordine) di versare esclusivamente il contributo di solidarietà e non il contributo intero (o ridotto) avendo, lei, già percepito redditi soggetti a prelievo contributivo (INPS ed Enasarco).

La domanda è valida per entrambi gli anni di iscrizione (nella fattispecie scadenza della presentazione della domanda: 30 settembre 2023 – anni di validità domanda: 2022 e 2023).

Marcato come spam
Pubblicato da
Risposta il 10 Maggio 2022 14:41