Apertura sede farmaceutica assegnata, posso chiedere proroga in attesa del CdS?

Apertura sede farmaceutica assegnata, posso chiedere proroga in attesa del CdS?

0
0

Sono una farmacista mi trovo nella fase di accettazione di sede farmaceutica in cui il TAR ha espresso già parere positivo ma c’è un ricorso al consiglio di stato da parte del farmacista del paese. Ricorso perché la sede non deve essere messa nel concentrico (zona individuata dal comune con parere favorevole dell’ASL e dell’ordine Farmacisti) ma in una frazione con minore densità di abitanti. Vorrei sapere accettando tale sede se posso richiedere una proroga dei sei mesi previsti per apertura sede farmaceutica assegnata, in attesa che il Consiglio di stato si esprima. Quali sono i tempi ? A quali situazioni mi posso trovare di fronte. Grazie per la risposta.

Marcato come spam
Chiesta: 5 Febbraio 2016 10:08
396 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

La situazione da lei descritta presenta una notevole incognita in relazione alla decisione che prenderà il Consiglio di stato. Personalmente penso che potrà confermare la sentenza del Tar ma, ovviamente, tutto è possibile. Sulla possibilità che le venga concessa una proroga occorre sentire il pensiero della regione e della ASL. Ovviamente in caso di accoglimento del ricorso da parte del Consiglio di stato lei potrebbe venire dichiarata decaduta dalla titolarità.

Cordiali saluti.

Prof. Maurizio Cini

Marcato come spam
Pubblicato da Prof. Maurizio Cini
Risposta: 5 Febbraio 2016 10:09

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.