Assenza momentanea titolare: quali regole applicare?

Assenza momentanea titolare: quali regole applicare?

0
0

Sono un titolare e spesso, per motivi collegati all’attività (commercialista, ordine professionale, banca ecc.) capita che mi debba assentare dalla farmacia o che possa essere in sede solo nella seconda metà della giornata. Da regolamento devo produrre certificato di sostituzione formale solo quando l’assenza si protrae oltre i tre giorni ma la mia Asp di riferimento pretende che io notifichi qualunque “assenza”, anche se circoscritta alla mezza giornata. Quale è il comportamento corretto?

Marcato come spam
Domanda del 7 Marzo 2024
363 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di un mese fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

La richiesta della Asp è assurda in quanto l’assenza per attività inerenti la gestione della farmacia o, eccezionalmente, per ragioni familiari è implicitamente tollerata.

In ogni caso, le consiglio di redigere una lettera di incarico a un collaboratre a tempo pieno – che la firmerà per accettazione – con la quale gli affida i compiti organizzativi in occasione di sua momentanea assenza.

Gli può anche affidare la gestione stupefacenti compresa la redazione di buoni-acquisto, come da nota ministeriale.

Marcato come spam
Pubblicato da Prof. Maurizio Cini
Risposta del 7 Marzo 2024

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.