Cancellazione Albo Farmacisti e Enpaf: come avvengono?

Cancellazione Albo Farmacisti e Enpaf: come avvengono?

0
0

Mi sono laureata in Farmacia a gennaio 2022, abilitata con esame di stato a luglio 2022. Ad agosto 2022 ho effettuato regolare iscrizione all’albo di competenza.

Premetto che svolgo già un lavoro in ambito sanitario a tempo indeterminato presso una pubblica amministrazione. Ho valutato alcune proposte lavorative ricevute (sia farmacia privata sia farmacia comunale) ma ho deciso, per il momento, di non esercitare. Vorrei terminare l’anno 2022 senza rinnovare l’iscrizione all’albo.

Per quanto riguarda i contributi Enpaf come devo comportarmi? E con l’ordine di appartenenza? E’ necessaria solo un’email di comunicazione per non rinnovare l’iscrizione o ci sono altre formalità previste?

Marcato come spam
Chiesta: 8 Novembre 2022 19:35
292 viste
0
Domanda Privata

In base allo Statuto Enpaf, l’iscrizione ed il pagamento dei relativi contributi sono obbligatori per tutti gli iscritti agli Albo dei Farmacisti. Tali contributi, il cui importo viene determinato annualmente dal Consiglio Nazionale, sono dovuti per l’intera annualità, anche nel caso in cui l’iscrizione o la cancellazione dall’Albo dei Farmacisti avvengano in corso d’anno.

Per la cancellazione dall’ordine (temporanea) deve utilizzare apposita modulistica normalmente scaricabile dal sito web dell’ordine di appartenenza oppure recarsi in loco. Le sconsiglio di effettuare la procedura solo con la pec.

Marcato come spam
Pubblicato da Prof. Marino Mascheroni
Risposta: 8 Novembre 2022 19:44

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.