Co-titolarità e libera professione farmacista sono compatibili?

sono co-titolare e direttore responsabile di una farmacia assegnata con il concorso straordinario in Emilia Romagna. In accordo con il mio socio, posso esercitare la libera professione con partita IVA senza incorrere nel rischio di decadenza ? se sì, esistono eventuali limitazioni di impegno orario o tipologia di mansioni?
Ai fini della gestione della farmacia la regione Emilia ci ha obbligato a costituire una società (nel nostro caso una snc ) e ad individuare un direttore responsabile. Vi chiedo, per quanto riguarda la possibilità di esercitare la libera professione, se in questo caso prevale la norma che regola le incompatibilità del titolare singolo o quella che regola le società.

Una curiosità in calce: l’obbligo di individuare un direttore responsabile, nel caso in cui i titolari siano due persone fisiche e non una società, ha un fondamento giuridico?