Comune può assegnare titolarità farmacia anche contro indirizzo regionale?

Comune può assegnare titolarità farmacia anche contro indirizzo regionale?

0
0

Può un comune scegliere di assegnare la titolarità della farmacia alla società anche se la regione Lazio sostiene la tesi della cotitolarità ?

Marcato come spam
Chiesta: 6 Ottobre 2016 20:00
259 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Se Lei segue la ns. Rubrica conosce bene il ns. orientamento, ma avrà anche letto – in una mia news recente – dell’assoluta indipendenza dei Comuni rispetto a qualsiasi determina o circolare della Regione, e quindi i Comuni potranno tranquillamente, e del tutto legittimamente, discostarsi dalla tesi, priva del benché minimo fondamento, della titolarità pro quota o pro indiviso.
È quel che del resto stiamo ottenendo da qualche Comune sia emiliano che laziale, e non possiamo escludere che anche Roma Capitale scelga di “cestinare” l’ipotesi regionale, rilasciando la titolarità delle farmacie assegnate a più concorrenti alla società di persone tra loro costituita.
Lei avrà comunque modo di seguire l’ulteriore sviluppo di questa assurda vicenda.
Con i migliori saluti.

Avv. Gustavo Bacigalupo

Marcato come spam
Pubblicato da Studio Bacigalupo Lucidi
Risposta: 6 Ottobre 2016 20:00

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.