Concorso ordinario farmacie: dopo quanto tempo si può vendere la propria?

Concorso ordinario farmacie: dopo quanto tempo si può vendere la propria?

0
0

Se dovessi vincere una farmacia tramite concorso ordinario, dopo quanto tempo potrei venderla? E nel caso volessi vendere delle quote?

Marcato come spam
Domanda del 25 Luglio 2023
326 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 10 mesi fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Il termine perentorio è previsto dall’art. 12 della Legge 475/1968. Ella potrà cedere l’azienda farmacia decorso un triennio dal giorno del decreto amministrativo di autorizzazione all’apertura. Poco cambia per la vendita di quote, atteso che se ella partecipasse – come è tipico nei concorsi ordinari in forma individuale – dovrebbe conferire (trasformare) la farmacia in una società decorso il triennio de quo, valendo per codeste operazioni sempre il disposto di legge citato in incipit, richiedere la titolarità in capo alla costituenda società all’autorità amministrativa competente per il territorio, per poi poter cedere le partecipazioni senza alcun novato termine.

La valutazione di una forma rispetto all’altra ha carattere di valutazione squisitamente fiscale essendo la tassazione di partecipazioni “normalmente” più conveniente rispetto a quella di cessione dell’azienda.

Marcato come spam
Pubblicato da Prof. Marino Mascheroni
Risposta del 25 Luglio 2023

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.