Concorso straordinario farmacie, la mia vita è cambiata: come fare se decido di rinunciare?

Concorso straordinario farmacie, la mia vita è cambiata: come fare se decido di rinunciare?

0
0

Ho partecipato al concorso straordinario in associazione…buona posizione in graduatoria, ma in questi 3 anni la mia vita è cambiata e pure la situazione della farmacia italiana. Non me la sento di affrontare un trasferimento in un’altra regione, non vedo un futuro roseo e temo la sostenibilità di una sede per tre e ancor più non credo nella certezza della redditività della farmacia italiana nei prossimi anni.
In vista dell’interpello nell’intenzione di rinunciare,(ho già letto le risposte in merito le conseguenze…ma ci sono dei tempi entro cui intraprendere una causa per risarcimento?) vorrei chiedere il modo più corretto dal punto di vista legale per comunicare la scelta agli associati, la pec? Una raccomandata? Una lettera data a mano e firmata per ricevuta? Si deve dar comunicazione alla regione interessata?

Marcato come spam
Chiesta: 5 Marzo 2016 11:12
538 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

1
Domanda Privata

Le ragioni ci possono essere in relazione al ritardo rispetto al termine del concorso previsto dalla legge (25 marzo 2013) ed immagino che non abbiate mai sottoscritto un accordo preventivo che regolasse questa eventualità. Una richiesta di risarcimento è condizionata alla determinazione del danno; cosa molto difficile da stabilire per una farmacia mai aperta.

Cordiali saluti.

M. Cini

Marcato come spam
Pubblicato da Prof. Maurizio Cini
Risposta: 5 Marzo 2016 11:12

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.