Concorso straordinario, la vecchia sede rurale può restare aperta?

Concorso straordinario, la vecchia sede rurale può restare aperta?

0
0

Vincitore di concorso in un’ altra regione diversa da dove risiedo devo lasciare la sede rurale di cui sono titolare gradirei sapere in attesa che la mia sede rurale venga assegnata scorrendo la graduatoria dell’ultimo concorso che deve ancora concludere il suo iter la farmacia può restare aperta?

Marcato come spam
Chiesta: 14 Maggio 2015 17:24
584 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Immagino che Lei stia per conseguire a seguito di concorso una sede in forma associata, e dunque, partecipando alla società da costituire con i co-vincitori, Lei dovrà previamente rinunciare alla titolarità individuale della farmacia rurale.
La rinuncia sarà pertanto da Lei formalizzata all’Autorità competente (Comune o Asl o Regione) prima della costituzione della società, essendo la titolarità incompatibile con lo status di socio ai sensi dell’art. 8 della l. 362/91.
Se invece, come peraltro non sembra verosimile, Lei conseguirà per concorso una farmacia anch’essa in forma individuale, decadrà di diritto dalla titolarità individuale odierna all’undicesimo giorno dalla data di accettazione della nuova sede, perché così dispone l’art. 112 TU.San.
Tuttavia, in questa seconda ipotesi di rinuncia volontaria alla titolarità – e conseguente dichiarazione di decadenza da parte della stessa Autorità competente a ricevere la comunicazione di rinuncia – Lei potrebbe essere autorizzato, ai sensi dell’art. 61 del Regolamento del 1938, a continuare la gestione dell’esercizio in via provvisoria fino alla data del rilascio dell’autorizzazione all’esercizio della farmacia conseguita individualmente per concorso.
Nella prima ipotesi – che, ripeto, sembra nel Suo caso quella più plausibile – questo non Le sarà invece consentito perché anche la semplice gestione provvisoria è incompatibile, al pari della titolarità, con la veste di socio.
Con i migliori saluti.

Avv. Gustavo Bacigalupo

Marcato come spam
Pubblicato da Studio Bacigalupo Lucidi
Risposta: 14 Maggio 2015 17:25

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.