Concorso straordinario, possiamo ricevere rimborso per spese sostenute?

Concorso straordinario, possiamo ricevere rimborso per spese sostenute?

0
0

Con la mia socia ci siamo posizionate in buona posizione in due regioni. Visto che le regioni non sono “sincronizzate”, se dovessimo accettare la prima sede disponibile e poi aprire la farmacia, cosa accadrebbe se vincessimo una sede migliore nell’altra regione? Rinunciando alla prima sede in favore della seconda potremmo riavere indietro i soldi investiti? Ad esempio come indennità di avviamento da parte di chi otterrà la sede a cui abbiamo rinunciato

Marcato come spam
Chiesta: 12 Dicembre 2016 17:51
249 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Suggerisco di informarsi bene presso l’assessorato sanità della “seconda” regione per evitare che, avendo accettato la prima sede, si possa venire esclusi dalla graduatoria nella seconda. Chiedere anche alla “prima” regione cosa sarà della sede aperta e poi rinunciata. Precisamente se si potrà usufruire della previsione di cui all’art. 110 del TULS che stabilisce l’obbligo per il vincitore di rilevare arredi e scorte (se richiesto) e di pagare l’indennità di avviamento. Tale indennità non è però calcolabile in quanto troppo recente è l’apertura. Quanto sopra senza conoscere né le regioni in ballo e i tempi di apertura della “prima” sede e la prevedibilità di ultimazione del concorso nella “seconda” regione.

Cordiali saluti.

Maurizio Cini

Marcato come spam
Pubblicato da Prof. Maurizio Cini
Risposta: 12 Dicembre 2016 17:52

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.