Contratto locazione farmacia, quali adempimenti per il rinnovo?

Contratto locazione farmacia, quali adempimenti per il rinnovo?

1
0

Il contratto locazione farmacia è ormai giunto alla sua prima scadenza; considerato che è stato pattuito con il proprietario il rinnovo, vorrei sapere se devo stipulare un nuovo contratto e quali adempimenti dovrò eseguire.

Marcato come spam
Chiesta: 4 Dicembre 2015 23:09
363 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

L’art. 28 della legge 392/78 prevede che il contratto di locazione commerciale si rinnova tacitamente di sei anni in sei anni se una delle parti non comunica all’altra disdetta nei termini previsti, tenendo tuttavia presente che alla scadenza del primo periodo di durata il locatore può esercitare tale facoltà solo per alcuni specifici motivi indicati nell’art. 29 (in sostanza, l’utilizzo del locale a fini personali del locatore e/o di suoi familiari).
E però, proprio perché il rinnovo determina la prosecuzione del contratto precedente nei termini e alle condizioni ivi previste, non è necessario stipulare formalmente un nuovo contratto magari nel concreto redigendone un altro in cui sia sostanzialmente travasato l’intero contenuto del precedente; anzi, così descritta, sarebbe una soluzione che di per sé – come ha chiarito anche la giurisprudenza – non raggiungerebbe minimamente le finalità che forse Lei vorrebbe perseguire, quella cioè di un nuovo contratto da cui far ripartire in pratica il rapporto.
Se, insomma, il “nuovo” contratto non presenta contenuti di vera novità rispetto al precedente, è preferibile anche per semplicità procedere senz’altro – con il solito modello F24 Elide – al versamento dell’imposta dovuta in relazione alla singola annualità, ovvero, se si preferisce, all’intero periodo di durata della proroga, e utilizzando comunque il codice tributo 1504.
Il versamento va effettuato entro trenta giorni dalla data di perfezionamento del rinnovo tacito del rapporto, producendo all’Ufficio, presso il quale precedentemente era stato registrato il contratto, sia la quietanza di avvenuta liquidazione dell’imposta che il modello RLI debitamente compilato.

(andrea piferi)

Marcato come spam
Pubblicato da Studio Bacigalupo Lucidi
Risposta: 4 Dicembre 2015 23:10

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.