Controllo gestione farmacia, in quali termini è valida l’applicazione di tecniche di logistica?

Controllo gestione farmacia, in quali termini è valida l’applicazione di tecniche di logistica?

0
0

Le si chiede se a Suo parere l’implementazione di un Controllo Gestione Farmacia sia comunque un progetto valido,che col tempo fornirà appropriati risultati, o sia opportuno invece prefigurare delle specifiche condizioni in base alle quali valutarne l’applicabilità e la convenienza. In pratica,la questione è se le piccole e micro-imprese devono seguire l’iter che le imprese di dimensioni maggiori hanno intrapreso, o devono invece procedere secondo un proprio percorso differente. Inoltre Le si chiede se,al di là di questioni specifiche, Lei ritiene che si possano sviluppare ricerche apposite orientate a favorire l’applicazione della Logistica nelle Farmacie.

Marcato come spam
Chiesta: 22 Giugno 2015 7:40
247 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Gentile Renato, la questione che Lei pone è molto giusta e di ampio interesse, proprio per questo il controllo di gestione è stato oggetto di diversi articoli pubblicati sul sito di Farmaciavirtuale. Il macro e micro ambiente che circondano attualmente la farmacia sono in continua evoluzione, ciò obbliga a cambiare il sistema di valori e le consuetudini accumulate nel corso degli anni evolvendo in un novellato modello di farmacia pensata ora come una vera e propria azienda, gestita attraverso l’ausilio di strumenti di consulenza aziendale come il controllo di gestione, al quale affiancare tecniche di logistica, di programmazione finanziaria e di marketing. Cambiare cultura all’interno di una azienda non è certamente un percorso semplice, spesso si trova la resistenza anche degli stessi titolari i quali, fermi sulle loro idee non si rendono conto delle problematiche presenti e cercano di tamponare le situazioni di difficoltà con soluzioni spot e molto spesso fini a se stesse. Nella mia esperienza, le posso però confermare che, con il tempo, le tecniche applicate hanno portato a risultati importanti sia in termini qualitativi (es. maggiore efficienza organizzativa) che quantitativi (es. riduzione di costi, aumento di fatturato). Se quindi Lei si chiede se le piccole e micro imprese devono seguire l’iter delle aziende di dimensioni maggiori, io Le posso senza alcun dubbio rispondere in maniera affermativa, logicamente cercando sempre di studiare e trovare la soluzione e lo strumento aziendale più adatti alla situazione. Venendo infine alla Sua domanda sull’applicazione della logisitca in farmacia, anche su questo incontra il mio parere favorevole. Il magazzino è il motore della farmacia e per questo bisogna dedicargli la giusta attenzione, affidandolo a collaboratori competenti capaci di leggere ed interpretare il flusso informativo dei dati di vendita in un’ottica pull o push. Spero di aver risposto in maniera efficace ai suoi quesiti, che se vorrà potremmo approfondire in altra sede.

Cordialmente. Claudio Sica.

Marcato come spam
Pubblicato da Claudio Sica
Risposta: 22 Giugno 2015 7:41

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.