Doppia sede concorso straordinario Piemonte e Lombardia possibile?

Doppia sede concorso straordinario Piemonte e Lombardia possibile?

0
0

Siamo una società snc assegnataria di una piccola sede farmaceutica in Piemonte(già aperta) al confine con la lombardia, stavamo valutando la possibilità di rispondere all’interpello lombardo dove siamo in graduatoria (anche li al primo interpello- allo stato attuale bloccato da vari ricorsi). Conoscendo dinamiche in altre regioni diverse (vedi emilia romagna-cotitolarità, puglia snc dove è stata bloccata la seconda sede di una snc gia titolare in piemonte) abbiamo avuto risposta dalla regione lombardia, tuttavia non ci pare chiarificatrice, nel senso che sembrerebbe che tale regione permetta la doppia sede anche se per ora in nessun caso è stata possibile- onde evitare rischi di decadenza sulla nostra sede piemontese come dovremo procedere quando ci sarà l’interpello lombardo- alleghiamo ovviamente per conoscenza la risposta avuta e chiediamo se si è a conoscenza di effettive doppie sedi ottenute con lo straordinario:”salvo costante giurisprudenza intervenuta nel frattempo, come pubblicato sul sito, le Regione Lombardia si atterrà alle norme previste dall’art. 7 l 362/91, che prevedono specificatamente la possibilità che le società siano titolari di più farmacie.-
Tutte le eventuali incompatibilità con la titolarità di una farmacia, si realizzano al momento dell’autorizzazione all’apertura..
Eventuali diversi disposizioni verranno comunicate sul sito.

Marcato come spam
Chiesta: 8 Febbraio 2017 19:13
1111 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

7
Domanda Privata

Ho letto la conclusione nella risposta della regione Lombardia e mi è sembrata più che chiara. Io personalmente ritengo che la titolarità di due sedi in due regioni diverse sia possibile. Infatti non conosco norme che impediscano ad un socio di essere anche socio in un’altra società. Certamente le incompatibilità vanno rimosse prima dell’apertura e precisamente prima del rilascio dell’autorizzazione all’esercizio da parte del comune.

Cordiali saluti.

Maurizio Cini

Marcato come spam
Pubblicato da Prof. Maurizio Cini
Risposta: 8 Febbraio 2017 19:14

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.