Farmaci online, come inserisco sito Internet farmacia in OpenData Ministeriale? Posso sollecitare bollino?

Farmaci online, come inserisco sito Internet farmacia in OpenData Ministeriale? Posso sollecitare bollino?

1
0

Sono un farmacista e sono pronto a partire con il mio sito On-line. Ad oggi il Ministero della Salute non ha emanato alcun chiarimento nonostante sia possibile vendere on-line dal 1 Luglio. Esistono dati pubblici dove posso collegare il mio sito? Come faccio a sollecitare in modo formale il ministero a tutela del mio diritto?

Marcato come spam
Chiesta: 16 Luglio 2015 18:25
494 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

La risposta merita un approfondimento. E’ vero che ad oggi non esiste un regolamento ufficiale benchè sia stato promesso da diverse settimane.

Andando per ordine:

ESISTONO DATA SET PUBBLICI CON I NOMINATIVI DEGLI OPERATORI DELLA DISTRIBUZIONE DEL FARMACO?

Si . Lo strumento per dare certezza alla filiera esiSte.

Il governo ha messo a disposizione un apposito sito: http://www.dati.salute.gov.it nel quale sono contenuti il registri, aggiornati il 9 luglio, delle farmacie, parafarmacie, distributori e broker di medicinali autorizzati. Il dataset contiene l’elenco completo delle farmacie aperte al pubblico (includendo anche succursali, dispensari e dispensari stagionali), in particolare:

Dati Anagrafici della Farmacia: Codice Identificativo Ministeriale, Denominazione, Partita IVA, Codice Farmacia assegnato dalla ASL;

Dati di localizzazione della Farmacia: Indirizzo completo (comprensivo di Via, CAP, Frazione, Comune, Provincia, Regione)

COME TUTELARE I SUOI DIRITTI.

In effetti i farmacisti italiani sono penalizzati dall’assenza del regolamento. In attesa potrebbe inviare una richiesta formale al Ministero ed al servizio farmaceutico regionale per essere autorizzato ad agganciare il suo sito ai data set governativi in attesa dell’emissione dell’atteso regolamento. Nella richiesta è opportuno inserire anche il progetto del portale come richiesto dalla legge, sempre opportuno chiedere sia indicata nella risposta il responsabile del procedimento.

La Legge 241 prevede che le pubbliche amministrazioni determinano per ciascun tipo di procedimento il termine entro cui esso deve concludersi, con apposita disciplina, e laddove non abbiano provveduto in tal senso, che il termine è di 90 giorni.(Legge 15/2005). Scaduti i quali il cittadino potrebbe essere legittimato ad adire all’azione legale a tutela del diritto di libertà commerciale.

Marcato come spam
Pubblicato da Avv. Paola Ferrari
Risposta: 16 Luglio 2015 18:26

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.