Farmacista e coltivatore diretto: è possibile?

Farmacista e coltivatore diretto: è possibile?

0
0

Può un farmacista che lavora in farmacia svolgere attività di coltivatore diretto?

Marcato come spam
Domanda del 14 Settembre 2023
301 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 7 mesi fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Si premette che per svolgere l’attività di coltivatore diretto è necessaria l’apertura della partita Iva – con codice ATECO 01.50.00 – oltre all’iscrizione alla Camera di commercio competente sul territorio di riferimento.

Lo svolgimento di questa attività da parte di un farmacista collaboratore è consentita, in quanto non si ravvedono ipotesi di concorrenza con la professione di farmacista.

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta del 14 Settembre 2023

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.