Naturopata in parafarmacia può lavorare al banco erboristico con partita IVA?

Naturopata in parafarmacia può lavorare al banco erboristico con partita IVA?

0
0

In qualità di naturopata, potrei lavorare in parafarmacia al banco erboristico – dunque non Otc/Sop –, pur non essendo dipendente ma operando con la mia partita IVA? Se sì, dovrei limitarmi alla consulenza al cliente o – qualora questi volesse procedere con l’acquisto di un prodotto – potrei anche finalizzare la vendita emettendo lo scontrino?

Marcato come spam
Domanda del 7 Giugno 2023
118 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 8 mesi fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

La possibilità di svolgere l’attività professionale di naturopata in parafarmacia non è legata alla forma contrattuale instaurata con il datore di lavoro; quindi anche se si svolge l’attività in regime di lavoro autonomo è consentito occuparsi del settore erboristico.

Per quanto riguarda l’emissione materiale dello scontrino, in caso di acquisto di prodotto da parte del cliente – tenuto conto che lo scontrino è emesso in ogni caso dalla parafarmacia –, rilevano gli accordi presi tra il lavoratore e il datore di lavoro.

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta del 7 Giugno 2023

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.