Nuova farmacia, bisogna aspettare sentenza tribunale per apertura?

Nuova farmacia, bisogna aspettare sentenza tribunale per apertura?

0
0

Salve, oggi ha aperto una nuova farmacia contro la quale ho fatto ricorso al Tar, non bisognava aspettare prima la sentenza del tribunale per decidere sul da farsi?

Marcato come spam
Chiesta: 4 Settembre 2016 9:22
340 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Le cose non stanno come Lei crede.
Infatti, a parte la Toscana (e forse il Veneto), le altre Regioni tendono a includere tra le sedi da offrire ai primi interpellati anche quelle “sub iudice”, sia pure subordinando sin d’ora l’efficacia della loro assegnazione definitiva ad una sorta di condizione risolutiva costituita dall’annullamento – per effetto di una sentenza inoppugnabile del giudice amministrativo (Tar o Consiglio di Stato) – dell’istituzione della sede a seguito del provvedimento di revisione straordinaria del 2012.
Il titolare di farmacia che abbia originariamente impugnato tale provvedimento non è comunque portatore di alcun interesse pretensivo (quindi azionabile dinanzi al giudice amministrativo) all’impugnativa del provvedimento regionale di assegnazione definitiva.

Con i migliori saluti.

Avv. Gustavo Bacigalupo

Marcato come spam
Pubblicato da Studio Bacigalupo Lucidi
Risposta: 4 Settembre 2016 9:23

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.