Posso chiedere risarcimento se farmacia di famiglia è gestita male?

Sono laureata in farmacia dal 2008, abilitata e idonea. Non svolgo la professione ma lavoro in altro settore. Ho una situazione complessa familiare alle spalle. Mio nonno era unico titolare di farmacia. Morto lui i suoi due figli laureati ne acquisiscono la titolarità costituendo una snc. Alcuni anni fa il fratello di mia madre vende il 50% ad un altro di conseguenza si costituisce una nuova società con mia madre. Società questa problematica che si trova ad affrontare questioni gravose debitorie al punto tale da chiederne un concordato preventivo affinché la farmacia in questione possa essere venduta all’asta. La mia domanda è questa: non essendo mai stata coinvolta negli affari di famiglia ed essendone danneggiata moralmente posso esercitare dei diritti e chi eventualmente dovrebbe risarcirmi.