Rapporto farmacia/fornitore, è necessario un contratto annuale?

Rapporto farmacia/fornitore, è necessario un contratto annuale?

0
0

Vorrei sapere se a fronte di una o più collaborazioni commerciali con vari fornitori, è e deve essere stipulato una sorta di contratto annuale o più, dove ci siano tutti i dati relativi il rapporto tra le due parti, esempio: marginalità front, marginalità di fine anno, eventuali diritti a resi, note di credito o altro .

Marcato come spam
Chiesta: 27 Settembre 2016 16:31
252 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Gentile,
è buona prassi gestire i rapporti con i vari distributori a mezzo di accordi di fornitura, all’interno dei quali via siano ben evidenziati gli obblighi di entrambe le parti. In pratica seguendo quanto indicato nell’art. 1559 c.c. che disciplina il contratto di somministrazione “una parte si obbliga, verso corrispettivo di un prezzo, a eseguire, a favore dell’altra, prestazioni periodiche o continuative di cose” . Quindi è bene che, anche per garantire una trasparente e pacifica relazione commerciale, siano indicati nel contratto di fornitura sia gli obblighi del fornitore in relazione alla tipologia di beni, il loro prezzo, le modalità ed i tempi di consegna che gli obblighi del cliente in modo particolare alle modalità ed ai tempi di pagamento della merce.

Con la speranza di esserle stato utile, le porgo i miei
Cordiali saluti

Marcato come spam
Pubblicato da Claudio Sica
Risposta: 27 Settembre 2016 16:33

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.