Registro entrata-uscita stupefacenti, come registrare preparato galenico?

Registro entrata-uscita stupefacenti, come registrare preparato galenico?

0
0

Ho dei dubbi riguardo il registro entrata-uscita. Nel caso io riceva una ricetta per un galenico contenente una sostanza stupefacente presente in sezione A e derubricata in D, e la preparazione rientri in D, devo scaricare la sostanza dal registro con il giustificativo “preparazione galenica”? E devo ricaricare la preparazione in entrata e poi scaricarla in uscita in seguito alla consegna o siccome fa parte della sezione D non va fatto? Se la preparazione rientrasse in sez. C si applicherebbero le stesse norme? Il mio dubbio riguarda soltanto i preparati galenici, perché non ho avuto informazioni a riguardo e per il fatto che la RNR o una copia della RR vadano conservati per due anni.

Marcato come spam
Chiesta: 18 Settembre 2022 9:37
132 viste
0
Domanda Privata

La distinzione fondamentale va fatta tra la sostanza intesa come materia prima (che è sempre o in sez. B o A e quindi SEMPRE soggetta a carico e scarico dal registro) e la preparazione (che può essere soggetta a carico e scarico a seconda della tabella di appartenenza e se è realizzata come galenico magistrale/officinale).

Nel caso specifico, certamente la sostanza va caricata con il Buono Acquisto sul registro e scaricata con i riferimenti della ricetta medica (che è il giustificativo sia della preparazione che dello scarico).
Se la preparazione galenica magistrale finita ricade in sez. D o E non va caricata (e scaricata) dal registro.

Se la preparazione galenica magistrale finita ricade in sez. A, B o C sul carico e scarico dal registro esistono 2 scuole di pensiero.

La prima (quella che condivido) non richiede il successivo carico della preparazione: stiamo parlando di un galenico magistrale ossia estemporaneo, il cui la preparazione non è realizzata per essere tenuta in farmacia e venduta al prossimo ignoto paziente, ma è realizzata e scaricata con ricetta medica nella pagina della materia prima: ciò già mi consente di identificare la sostanza stupefacente usata e a chi è stata destinata.

La seconda scuola di pensiero (che non condivido) prevede che dopo aver scaricato la materia prima, si ricarichi la preparazione galenica magistrale finita sul registro e si riscarichi con la stessa ricetta medica usata per scaricare la sostanza stupefacente. Passaggio inutile, in quanto la confezione di farmaco è già etichettata per quel paziente, è già presente nel registro il riferimento alla ricetta e alla sostanza stupefacente utilizzata (scaricata con la ricetta medica) e il suo carico di fatto indicherebbe che viene detenuta in farmacia per essere venduta ad un futuro possibile cliente, cosa che non è: il suo carico e scarico come preparazione finita è quindi ridondante e quindi inutile.

Marcato come spam
Pubblicato da Marco Ternelli
Risposta: 18 Settembre 2022 9:38

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.