Registro stupefacenti: come giustificare errore di dispensazione del farmaco?

Registro stupefacenti: come giustificare errore di dispensazione del farmaco?

0
0

In farmacia è arrivata una ricetta di Ritalin 10 mg, mentre è stato erroneamente dispensato il farmaco Medikinet 10 mg. Accorti dell’errore, abbiamo contattato il paziente per riportare in farmacia la scatola del Medikinet e consegnare quella corretta del Ritalin. Nel frattempo però il paziente aveva già assunto una pastiglia di Medikinet. Ora la confezione di Medikinet 10 mg presente in farmacia non è più vendibile al pubblico perché manca una compressa. Come si può giustificare nel registro di carico e scarico stupefacenti la compressa mancante, senza incorrere in sanzioni da parte delle visite ispettive dei Nas?

Marcato come spam
Domanda del 26 Aprile 2024
1100 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di un mese fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Essendo una confezione non più vendibile, ma soggetta a carico e scarico, è necessario avviarla alla distruzione.

Dunque, bisogna indicare nel registro che 1 confezione di Medikinet 10mg presente in farmacia è “in attesa di distruzione”.

Esempio: immaginando di avere 2 confezioni in carico, nelle note andrà indicato qualcosa tipo “di cui 1 in attesa di distruzione”.

La confezione in questione andrà chiusa in un sacchetto o box al cui esterno andrà indicato una frase tipo “Farmaco stupefacente guasto, in attesa di distruzione”. Il sacchetto o box andranno poi sigillati con nastro per impedirne l’apertura e manomissione fino al prelievo da parte dell’Ausl.

Sempre all’interno del sacchetto/box andrà riposta una copia della ricetta spedita sul quale dichiarare l’accaduto per trasparenza (es. “medicinale errato fornito al paziente che ne ha prelevata 1 unità posologica erroneamente” o similare).

Al momento del ritiro, da parte dell’Ausl, dei farmaci stupefacenti, sarà fornito anche quello affinché l’Ausl lo inserisca nel verbale di distruzione permettendo poi alla farmacia di procedere allo scarico.

Marcato come spam
Pubblicato da Marco Ternelli
Risposta del 24 Aprile 2024

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.