Revisione pianta organica, le nuove sedi possono essere inserite in concorso straordinario?

Revisione pianta organica, le nuove sedi possono essere inserite in concorso straordinario?

0
0

Il comune della mia città intende elaborare il nuovo piano farmacie, per revisione della pianta organica e per dare spazio alle domande di decentramento. I vincitori del concorso straordinario stanno attendendo da tempo, la chiamata di interpello, trascorsi ormai i famosi 60 giorni dalla pubblicazione della graduatoria definitiva.
Poiché il bando del concorso straordinario recita che le sedi possono essere, da parte delle amministrazioni, variate o addirittura stralciate, viene tacito chiedersi se,
1° poiché per incremento della popolazione emerge l’esigenza di bandire un concorso per apertura di 5 ulteriori sedi, ricalcolate per variazione di popolazione, possono essere inserite tra quelle del concorso straordinario?
2° si può parlare di decentramento se non è ancora concluso il concorso straordinario?
3° per assurdo, i titolari delle vecchie sedi possono contestare il lavoro svolto dai competenti tecnici comunali, mentre le sedi del concorso straordinario diventano bersaglio da colpire e aggredire ,mancante il soggetto che le può difendere.

Marcato come spam
Chiesta: 10 Gennaio 2017 18:16
296 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Al primo quesito risposto assolutamente di no! Il concorso straordinario si è basato solo sulle sedi istituite nel 2012 a seguito della riduzione del quorum.

Al secondo rispondo di si. Si tratta di due procedure autonome ma, nell’individuare le zone da coprire per decentramento, si dovrà tenere conto delle sedi in attesa di apertura in base al concorso straordinario.

Terzo quesito. Non ho ben chiaro chi intenda lei per “titolari delle vecchie sedi” ma l’istituzione di quelle del concorso straordinario è avvenuta ormai da molto tempo e non è più possibile adire un ricorso amministrativo. Ovviamente tutto si può provare ma un rigetto per mancata impugnazione nei termini è molto probabile.

Cordiali saluti.

M. Cini

Marcato come spam
Pubblicato da Prof. Maurizio Cini
Risposta: 10 Gennaio 2017 18:16

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.