Ricetta Ps senza “urgente”: diritto chiamata è a carico Ssn o paziente?

Ricetta Ps senza “urgente”: diritto chiamata è a carico Ssn o paziente?

0
0

Siamo una farmacia in un paese della Provincia dell’Aquila. Sono stato contattato da un paziente dimesso dal Pronto Soccorso con una ricetta rossa Ssn, la quale non riporta l’urgenza nonostante la suddetta dimissione. Vista l’assenza sulla ricetta della dicitura di urgenza, vorrei sapere da chi deve essere corrisposto il diritto di chiamata: dal Ssn o dal paziente? La nostra farmacia eroga un servizio di reperibilità a chiamata per urgenze.

Marcato come spam
Domanda del 13 Gennaio 2024
408 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di un mese fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

La normativa non identifica il farmacista come colui che ha discrezionalità nel valutare l’urgenza o meno, dato che tale carattere viene identificata tramite:
- ricetta proveniente da un Ps/ospedale
- ricetta proveniente dalla guardia medica
- dichiarazione del Medico sulla ricetta

Nel caso in esame, poco importa quindi che non sia riportato “Urgente” direttamente in ricetta: se la ricetta Ssn proviene dal pronto soccorso, essa va considerata urgente e l’urgenza prevista dalla Tariffa dei medicinali va posta a carico Ssn.

Marcato come spam
Pubblicato da Marco Ternelli
Risposta del 13 Gennaio 2024

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.