Ricette veterinarie e stupefacenti, quali modalità di conservazione in farmacia?

Ricette veterinarie e stupefacenti, quali modalità di conservazione in farmacia?

0
0

Vi chiedo qualche delucidazione riguardo ai tempi di conservazione delle ricette veterinarie contenenti prescrizioni di medicinali stupefacenti (Sezioni B,C,D – transitati nel 2009 e già in D prima del 2009) industriali e galenici, sia in deroga sia non in deroga, destinati animali non DPA e DPA.

Marcato come spam
Chiesta: 15 Maggio 2017 21:34
487 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Le ricette prescriventi medicinali stupefacenti di cui alle sezioni B e C della tabella dei medicinali vanno conservate, per la disciplina delle sostanze stupefacenti, per due anni dalla data di ultimo utilizzo del registro in cui sono annotate. Per quanto concerne la disciplina dei medicinali veterinari, le ricette prescriventi medicinali non destinati alla produzione di alimenti per l’uomo, quando appartengono alla sez. D, debbono essere conservate per sei mesi dalla data di spedizione (vedi ultimo periodo tab. 5 F.U. XII agg. e cor. di cui al D.M. 26/2/2010.

Prof. M. Cini

Marcato come spam
Pubblicato da Prof. Maurizio Cini
Risposta: 15 Maggio 2017 21:34

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.