Socia di SNC di rurale sussidiata: è equiparabile alla titolarità nel concorso straordinario?

Socia di SNC di rurale sussidiata: è equiparabile alla titolarità nel concorso straordinario?

1
0

Mia figlia, farmacista, ha partecipato con altra collega al concorso straordinario e di cui sono in attesa dell’interpello. Lo scorso anno la collega ha aquistato con altra
farmacista una farmacia rurale sussidiata con una quota del 50% di una snc.
Ora, in caso di assegnazione di una sede, salvo errori, dovrebbe cedere la sua quota
perché incompatibile con la posizione di titolare, gestore, direttore, ecc., ma l’art.
7 comma 8 della L.392/91 prevede che “il trasferimento della titolarità dell’esercizio di farmacia è consentito solo dopo 3 anni”. Per quanto sopra il solo fatto di essere socio di una snc è equiparabile alla “titolarià” di cui alla L. 362/91? In questo caso come ci si deve comportare?

Marcato come spam
Chiesta: 18 Novembre 2015 17:45
343 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete