Sostenibilità farmacia, fatturato come garanzia di servizio?

Non mi sembra che vi siate occupati delle garanzie di buon servizio, moderno ed efficiente, che presuppone adeguati livelli di sostenibilità economica della farmacia e adeguati livelli di fatturato della farmacia perché siano garanzia di buon servizio.
Chiedo informazioni e chiarimenti in riferimento a questo argomento che è legato alla storia dell’economia della farmacia che è alla base dell’efficienza e validità dei servizi che essa deve offrire e per quelli che potrebbe offrire per fare meglio e di più.
Il commercialista del settore, sicuramente potrebbe mostrare una tabella con fatturati della farmacia, servizi e qualità dei servizi che formano il ventaglio dell’offerta per dare risposte adeguate alla domanda di tutela della salute. Sulla base di tali valutazioni si potrebbero attribuire dei “CREDITI” alla farmacia per una valutazione nel Sistema della Sanità in termini di migliore servizio e risparmio della spesa pubblica in confluenza con Ospedali, laboratori d’analisi e altre strutture sanitarie pubbliche e private. E’ necessario affrontare le diverse componenti di SPESA e di SERVIZIO per la possibilità di avere le migliori offerte di servizio a livelli di spesa inferiori e adeguati. Chiedo cortesemente di voler rispondere al tema rappresentato che coinvolge l’assistenza diretta, il dimensionamento dei servizi pubblici e privati e altre voci di servizio e di spesa sostenibile