Aggiornamento professionale: farmacista ha diritto alla retribuzione?

Aggiornamento professionale: farmacista ha diritto alla retribuzione?

0
0

Sono un farmacista che lavora in una farmacia rurale e ho difficoltà a partecipare a corsi di formazione durante l’orario di lavoro, che va dalle 08:00 alle 20:00, con pausa dalle 13:00 alle 16:00. Vorrei sapere se ho diritto a periodi retribuiti dedicati alla formazione professionale e se il mio titolare di lavoro è tenuto a concedermi del tempo per l’aggiornamento professionale.

Marcato come spam
Domanda del 19 Gennaio 2024
316 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di un mese fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Il diritto a ore di permesso da dedicare alla formazione professionale per partecipare ai corsi Ecm è sancito dal Ccnl per i dipendenti da farmacia privata che riconosce, nell’ambito degli interventi di sostegno per la formazione continua, 8 ore di permesso l’anno.

La partecipazione ai corsi deve essere debitamente documentata al datore di lavoro il quale, potrà rifiutare la concessione dei permessi solo nel caso in cui l’assenza del lavoratore pregiudichi la regolarità del funzionamento e del servizio reso dalla farmacia.

Per completezza di informazione si segnala che l’obbligo formativo decorre dal 1° gennaio dell’anno successivo a quello di iscrizione all’Albo e che dal 1° gennaio 2023 ha avuto inizio il nuovo triennio formativo 2023-2025 durante il quale vige l’obbligo di raggiungere un numero minimo di 150 crediti.

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta del 19 Gennaio 2024

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.