CONAI farmacia, è necessaria iscrizione?

CONAI farmacia, è necessaria iscrizione?

Categoria:
0
0

Le farmacie devono essere iscritte al CONAI?

Marcato come spam
Chiesta: 13 Aprile 2016 17:39
1947 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

1
Domanda Privata

Le farmacie, come operatori che acquistano in Italia e all’estero merci imballate e ne curano la rivendita sono comprese tra le imprese che devono iscriversi obbligatoriamente al CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi).
L’iscrizione avviene una tantum ma deve essere rinnovata se la farmacia è oggetto di cessione, successione, o variazione di forma societaria che comporti l’attribuzione di un nuovo codice fiscale.
La modulistica necessaria è reperibile sul sito http://www.conai.org.
L’adesione al consorzio si perfeziona con il versamento di un contributo fisso di 5,16 più un importo variabile pari allo 0,00025% per le imprese con fatturato superiore ai 500.000 annui, in riferimento all’ultimo esercizio chiuso prima dell’adesione.
La competenza dei controlli spetta alle Provincie, che sono anche i soggetti che irrogano le eventuali sanzioni, peraltro particolarmente elevate (da 10.000 a 60.000 euro).
Per altre delucidazioni Lei può comunque consultare il ricordato sito ufficiale del consorzio.
(chiara lani)

Marcato come spam
Pubblicato da Studio Bacigalupo Lucidi
Risposta: 13 Aprile 2016 17:40

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.