Congiunto di socio in Snc farmacia può prestare opera saltuariamente?

Congiunto di socio in Snc farmacia può prestare opera saltuariamente?

0
0

Vorrei sapere se un congiunto (coniuge o affine) di socio in società in nome collettivo che gestirà nuova farmacia può prestare nella stessa una collaborazione saltuaria e gratuita e quindi se può essere presente quando necessario nei locali iscrivendosi all’INAIL e corrispondendo il premio dovuto.
Nel caso trattasi o di lavoratori già dipendenti altrove o di percettori di pensione da lavoro.

Marcato come spam
Chiesta: 16 Marzo 2016 21:23
310 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Sulla saltuarietà della collaborazione nulla quaestio; quanto alla sua gratuità, potrebbero porsi dei problemi in caso di verifica da parte degli organi di vigilanza, perché c’è il rischio che questi ultimi non “credano” a un lavoro prestato senza retribuzione.
Può essere tuttavia ragionevole dedurre anche la gratuità delle prestazioni, ove queste siano svolte dal coniuge di un socio, mentre per l’affine qualche difficoltà potrebbe porsi.
In tale ultima eventualità è dunque forse opportuno prevedere un compenso occasionale (nel limite massimo di Euro 2.000,00 per anno), ferma l’iscrizione all’Inail di ambedue i prestatori di lavoro saltuario.

* * *
Con i migliori saluti.
Studio Associato
Bacigalupo-Lucidi

Marcato come spam
Pubblicato da Studio Bacigalupo Lucidi
Risposta: 16 Marzo 2016 21:23

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.