Contratto farmacista, che differenza c’è tra apprendistato, tirocinio e pratica professionale?

Contratto farmacista, che differenza c’è tra apprendistato, tirocinio e pratica professionale?

0
0

Faccio molta confusione a capire quale sia la differenza, relativamente al contratto farmacista, tra quello di apprendistato, tirocinio e pratica professionale. Che differenza c’è tra i vari contratti? Che limitazioni hanno?

Marcato come spam
Chiesta: 15 Dicembre 2016 18:24
1383 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

1
Domanda Privata

Il tirocinio è lo stage a fini formativi per ogni studente aspirante farmacista; deve infatti essere svolto durante il percorso universitario, prima della laurea.
Il praticantato, invece, non deve essere inteso come pratica professionale finalizzata all’accesso all’esame di stato per farmacisti. Infatti, la pratica di durata biennale serve unicamente per acquisire l’idoneità ad essere titolare di farmacia (art. 6 Legge 892/94).

L’apprendistato, invece, è un vero e proprio contratto di lavoro subordinato caratterizzato dalla formazione durante lo svolgimento dell’attività lavorativa. Il farmacista assunto ha infatti un piano formativo individuale, con un monte ore da dedicare alla formazione professionale.

Cordiali saluti

Avv. Maria Monteleone

Marcato come spam
Pubblicato da Avv. Maria Monteleone
Risposta: 15 Dicembre 2016 18:24

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.