Contributi versati all’Ordine: è possibile la restituzione?

Contributi versati all’Ordine: è possibile la restituzione?

0
0

Mi sono iscritto all’Ordine dei farmacisti nel 1985, ho pagato per 14 anni e poi non ho più pagato gli ultimi due anni e quindi ho subito la cancellazione dall’Albo. Ho richiesto la restituzione dei contributi versati e mi hanno risposto che non ho diritto causa cancellazione. Vorrei sapere se ho diritto alla restituzione dei contributi versati.

Marcato come spam
Domanda del 22 Febbraio 2024
335 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 2 mesi fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

1
Domanda Privata

Le funzioni e i compiti attribuiti agli Ordini territoriali dei Farmacisti sono molteplici. Le più importanti e significative riguardano la tutela degli interessi pubblici, garantiti dall’ordinamento e connessi all’esercizio della professione.

Le principali funzioni sono:
• promuovere e assicurare l'indipendenza, l'autonomia e la responsabilità della professione e dell'esercizio professionale, la qualità tecnico-professionale, la valorizzazione della funzione sociale;
• esercitare la funzione disciplinare, anche al fine di garantire la tutela della salute individuale e collettiva;
• verificare il possesso dei titoli abilitanti all'esercizio professionale e curare la tenuta dell'Albo dei Farmacisti;
• concorrere con le Autorità locali e centrali allo studio e all'attuazione dei provvedimenti che possano interessare l'Ordine;
• rendere il proprio parere obbligatorio sulla disciplina regolamentare dell'esame di abilitazione all'esercizio professionale;
• nominare i propri rappresentanti presso commissioni, enti ed organizzazioni di carattere provinciale o comunale;
• a richiesta si interpongono nelle controversie fra gli iscritti, o fra un iscritto e persona o ente a favore dei quali questi abbia prestato o presti la propria opera professionale.

A fronte di queste, e altre, attività ogni farmacista che voglia svolgere la professione deve corrispondere all’Ordine di appartenenza una quota sociale annua stabilita dal Consiglio direttivo che non può essere restituita proprio per aver usufruito anno per anno dei servizi erogati.

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta del 22 Febbraio 2024

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.