Contributo solidarietà Enpaf, vi è obbligo di pagamento?

Contributo solidarietà Enpaf, vi è obbligo di pagamento?

0
0

In qualità di farmacista, vorrei sapere se sono obbligata a pagare il contributo di solidarietà e perché bisogna comunque pagare qualcosa.

Marcato come spam
Domanda del 11 Giugno 2024
29 viste
0
Domanda Privata

A norma del regolamento dell’Ente previdenziale di categoria – art. 2 –, l’iscrizione all’Enpaf e il pagamento dei relativi contributi è obbligatoria e automatica per tutti gli iscritti agli albi professionali degli Ordini provinciali dei farmacisti.

È sufficiente, quindi, l’iscrizione all’albo provinciale dei farmacisti per far scattare l’obbligatorietà della contribuzione previdenziale.

Il versamento del contributo di solidarietà – pari al 3% del contributo intero – è una agevolazione rivolta a coloro i quali si trovino in situazione di esercizio dell’attività professionale in regime di lavoro dipendente, purché non abbiano redditi professionali ulteriori oppure disoccupati temporanei e involontari – versamento pari all’1% del contributo intero – per un massimo di cinque anni.

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta del 11 Giugno 2024

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.