Da full a part-time: è possibile al rientro dalla maternità?

Da full a part-time: è possibile al rientro dalla maternità?

0
0

Vorrei sapere se esiste qualche legge per cui il datore di lavoro – nel momento in cui terminerò le ore di allattamento – assegni il part-time. Ho un contratto full-time, attualmente sto lavorando 30 ore settimanali con 10 di allattamento, e mi è già stato detto che per etica aziendale non viene concesso il part-time a nessuno.

Marcato come spam
Domanda del 28 Marzo 2024
205 viste
0
Domanda Privata

Il passaggio da un contratto full time ad un contratto part time è conseguenza di un accordo tra le parti non potendosi determinare in modo unilaterale. In particolare se il dipendente ha la necessità di ottenere una riduzione dell’orario di lavoro dovrà farne richiesta al datore di lavoro e, se accettata, la modifica contrattuale dovrà risultare da atto scritto con evidenza delle parti e della modifica dell’orario.

Nella fattispecie indicata nel quesito, se per politica aziendale non viene concesso l’orario di lavoro ridotto, il dipendente non potrà pretenderlo in quanto il datore di lavoro non è obbligato per legge a concederlo.
In alcune ipotesi, tuttavia, il datore di lavoro è obbligato a concedere il part time:
- in caso di malattia grave del dipendente
- nel caso in cui al lavoratore mancano meno di 3 anni alla pensione
- in caso di congedo parentale con contratto parziale – se la riduzione dell’orario non scendo al di sotto del 50%
- nel caso in cui una dipendente ha subito violenza di genere

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta del 28 Marzo 2024

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.