Dimissioni direttore farmacia: quale preavviso?

Dimissioni direttore farmacia: quale preavviso?

0
0

Vorrei sapere se il direttore di farmacia ha gli stessi giorni di preavviso del farmacista collaboratore o se sono diversi. Sono livello Q1, dovrebbero essere comunque 90 giorni, giusto? Se non dovessi dare il preavviso di 90 giorni, ma solo di una settimana, il mio titolare potrebbe – giustamente – trattenere gli interi 90 giorni di preavviso non dati, corretto?

Marcato come spam
Domanda del 12 Gennaio 2024
179 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di un mese fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

I termini di preavviso delle dimissioni volontarie sono stabilite sulla base del livello contrattuale attribuito al dipendente e non in base alla funzione professionale svolta in farmacia. Per il personale inquadrato al livello Q1 si conferma che il termine è di 90 giorni di calendario.

In linea di principio se il dipendente decide di rassegnare le dimissioni senza concedere alla farmacia il periodo di preavviso stabilito dal contratto collettivo ovvero dando un preavviso più breve (nel quesito si ipotizza una settimana), il datore di lavoro può (non deve) trattenere dalla busta paga un importo pari alla retribuzione che avrebbe erogato se il suddetto periodo fosse stato regolarmente lavorato. Tale trattenuta sarà operata sul cedolino relativo all’ultimo mese di lavoro.

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta del 12 Gennaio 2024

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.