Dimissioni farmacia: nella retribuzione finale ferie e permessi non goduti compensano il mancato preavviso?

Dimissioni farmacia: nella retribuzione finale ferie e permessi non goduti compensano il mancato preavviso?

0
0

Ho intenzione di licenziarmi dalla farmacia dove lavoro e so che il periodo di preavviso è di 90 giorni. Non ho intenzione di rispettare il preavviso completo. Ho molte ferie e permessi arretrati. Nel calcolo della somma a me spettante, se non usufruisco di ferie e permessi questi verrebbero prima conteggiati e poi dal risultato finale detratto il mancato preavviso?

Marcato come spam
Chiesta: 8 Novembre 2022 18:50
222 viste
0
Domanda Privata

Si conferma che la tempistica di preavviso da dare al datore di lavoro per la presentazione delle dimissioni è la seguente:

1°S, 1°livello – 90 giorni di calendario
2°livello – 60 giorni di calendario
3°, 4°livello – 45 giorni di calendario
5°, 6°livello – 15 giorni di calendario

Ovviamente, c’è la possibilità di dare le dimissioni senza dare il giusto preavviso ma, in questo caso, il datore di lavoro ha la facoltà (non l’obbligo) di trattenere la somma corrispondente alla retribuzione di fatto del periodo di mancato preavviso.

Le ferie e i permessi maturati e non goduti dovranno essere liquidati in occasione di predisposizione della busta paga di chiusura del rapporto di lavoro.

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta: 8 Novembre 2022 18:57

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.