Dipendente farmacia comunale, cosa accade se farmacia viene venduta?

Dipendente farmacia comunale, cosa accade se farmacia viene venduta?

0
0

Volevo chiedere delucidazioni su quale possa essere il destino di un dipendente di farmacia comunale gestita in economia in caso di vendita o di cambiamento di gestione (passaggio ad Azienda speciale, società…). Il farmacista rimane comunque dipendente del comune? Quali sono i riferimenti di legge?

Marcato come spam
Chiesta: 22 Maggio 2016 19:18
1063 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Nel caso di vendita della farmacia comunale, si applica – esattamente come per la cessione di qualsiasi altra azienda – l’art. 2112 del codice civile che prevede la continuazione del rapporto di lavoro e la conservazione di tutti i diritti del lavoratore.
Il trasferimento a terzi dell’azienda non costituisce – in quanto tale – un giustificato motivo di licenziamento, mentre il lavoratore può liberamente recedere dal contratto.
È chiaro tuttavia che se la cessione della farmacia comunale viene effettuata a un privato – e tale è anche la società di capitali partecipata dal Comune cui sia conferito l’esercizio – i dipendenti “passano” al cessionario e dunque cessa il loro rapporto di impiego pubblico.

* * *
Con i migliori saluti.
Studio Associato
Bacigalupo-Lucidi

Marcato come spam
Pubblicato da Studio Bacigalupo Lucidi
Risposta: 22 Maggio 2016 19:19

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.