Direttore tecnico grossista farmaceutico e collaboratore in farmacia, c’è incompatibilità?

Direttore tecnico grossista farmaceutico e collaboratore in farmacia, c’è incompatibilità?

0
0

Buongiorno. Volevo avere se possibile un’ informazione. E’ possibile svolgere il lavoro di farmacista collaboratore a tempo pieno ed essere contemporaneamente direttore tecnico di un piccolo grossista farmaceutico? Il secondo non sarebbe svolto a tempo pieno ma solo per le ore strettamente necessarie per quell’attività. Grazie in anticipo a chi vorrà rispondere!

Marcato come spam
Chiesta: 24 Settembre 2015 19:48
3258 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

6
Domanda Privata

L’art. 101 del decreto legislativo 219/06 recita ai commi 1 e 2:

b) disporre di adeguato personale nonché di una persona
responsabile, in possesso del diploma di laurea in farmacia o in
chimica o in chimica e tecnologia farmaceutiche o in chimica
industriale, che non abbia riportato condanne penali per reati contro
il patrimonio o comunque connessi al commercio di medicinali non
conforme alle disposizioni del presente decreto, né condanne penali
definitive di almeno due anni per delitti non colposi;
c) impegnarsi a rispettare gli obblighi cui e’ soggetto a norma
dell’articolo 104.
2. La persona responsabile di cui alla lettera b) del comma 1 ((e
di cui al comma 2-bis)) deve svolgere la propria attività a
carattere continuativo nella sede indicata nell’autorizzazione con un
orario compatibile con le necessità derivanti dalle dimensioni
dell’attività di distribuzione espletata. Con decreto del
Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministero
della salute, sentita l’AIFA, possono essere stabilite, per i
depositi che trattano esclusivamente gas medicinali, deroghe al
disposto di cui al primo periodo.

Non conoscendo la natura e la dimensione dell’attività del “piccolo grossista” ricordo che la norma parla di “carattere continuativo” dell’attività della persona responsabile che, ritengo, sia incompatibile con un impiego in farmacia a tempo pieno. Faccio presente che attualmente gli organi di vigilanza (NAS in particolare) prestano la massima attenzione alla regolarità dei grossisti anche, per frenare il commercio parallelo di medicinali da parte delle farmacie autorizzate all’ingrosso.

Maurizio Cini

Marcato come spam
Pubblicato da Prof. Maurizio Cini
Risposta: 24 Settembre 2015 19:49

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.