È compatibile il binomio direttore di farmacia e lavoro autonomo?

È compatibile il binomio direttore di farmacia e lavoro autonomo?

0
0

La farmacia dove lavoro come direttore si trasforma da Snc a Srl e il mio titolare mi ha consigliato di aprire una Partita Iva mantenendo sempre la mia posizione di direttore. È compatibile il binomio direttore di farmacia e lavoro autonomo?

Marcato come spam
Domanda del 27 Febbraio 2024
164 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di un mese fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Il direttore di farmacia, non socio, può essere inquadrato come lavoratore autonomo titolare di Partita Iva anche se, tenuto conto delle responsabilità connesse e alla funzione propria del direttore, questa tipologia di rapporto di lavoro non è frequente. Infatti, il rapporto di lavoro instaurato con il direttore deve avere la caratteristica di stabilità e, al contempo, deve garantire una piena ed ininterrotta presenza sul posto di lavoro.

La tipologia di rapporto contrattuale di lavoro autonomo, infatti, è generalmente adottata dai farmacisti che intendano prestare la propria opera professionale in più farmacie, fattispecie non consentita ad un direttore così come chiarito dal Ministero della Salute che esclude «(..) la possibilità che una stessa persona ricopra tale assorbente ruolo in più farmacie».

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta del 27 Febbraio 2024

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.