Farmacista collaboratore, quale compenso per gli straordinari?

Farmacista collaboratore, quale compenso per gli straordinari?

5
0

Io ho un contratto come farmacista collaborare in una farmacia privata, vorrei sapere concretamente quanto mi spetta, in Euro, per un turno di sabato e quanto per un turno di domenica.

Marcato come spam
Chiesta: 27 Giugno 2016 19:45
4495 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Gentile Dottoressa,
nelle seguenti note troverà esposta la risposta al Suo quesito.
Il Farmacista Collaboratore è inquadrato, dal CCNL Farmacie Private, al Primo Livello, al quale compete una retribuzione di € 1.989,97, così composta :
Paga base nazionale € 1.349,19
Indennità di contingenza € 530,45
EDR € 10,33
Indennità speciale quadri € 100,00.
Tale ultima indennità speciale si eleva ad € 130,00 per il Farmacista Collaboratore che abbia prestato, per almeno dodici anni, servizio continuativo presso la stessa azienda con contratto di lavoro a tempo indeterminato, portando la retribuzione a € 2.019,97.
A tali importi dovranno essere aggiunti gli scatti di anzianità ed eventuali altre pattuizioni particolari con il datore di lavoro (es. superminimo, etc.) per giungere al calcolo della retribuzione effettiva applicata.

Il turno svolto nella giornata del Sabato, qualificabile come straordinario feriale, prevede l’applicazione di una maggiorazione del 20%, mentre quello della Domenica, qualificabile come straordinario festivo, prevede l’applicazione di una maggiorazione del 30%.

Se il Suo contratto prevede un orario di 40 ore settimanali con turni di 8 ore ciascuno svolti dal Lunedì al Venerdì, Lei potrà effettuare oltre tali turni ulteriori ore di lavoro, che si qualificano come straordinario, entro il limite di 8 ore settimanali medie e comunque di un massimo di 250 ore l’anno.
In tal caso, venendo all’aspetto pratico del Suo quesito, ricoprire un ulteriore turno di 8 ore svolto nella giornata di Sabato si qualificherebbe come straordinario feriale e la retribuzione relativa ad un Farmacista Collaboratore (in servizio da meno di 12 anni) sarebbe di € 110,43 (con Contributi INPS a carico di € 10,11).
Se il turno viene svolto, invece, nella giornata di Domenica, qualificandosi come straordinario festivo, porterebbe ad una retribuzione di € 119,63 (con Contributi INPS a carico di € 11,03).
Nei calcoli effettuati non è stato ovviamente possibile tener conto delle trattenute IRPEF, che dipendono dalle detrazioni applicate nel caso concreto (coniuge a carico, figli a carico, etc.) e delle rate di Addizionale Regionale, Addizionale Comunale e Acconto Addizionale Comunale, dati non in mio possesso.

Cordiali saluti

Silvia Di Domenico
Dottore Commercialista

Marcato come spam
Pubblicato da Silvia Di Domenico
Risposta: 27 Giugno 2016 19:52

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.