Farmacista dipendente farmacia comunale, quale contratto di lavoro?

Farmacista dipendente farmacia comunale, quale contratto di lavoro?

1
0

Sono un farmacista dipendente di una farmacia comunale partecipata al 60%, voleva sapere se è normale avere un contratto da farmacia privata? Non sarebbe giusto quello delle farmacie comunali?

Marcato come spam
Chiesta: 5 Dicembre 2016 18:13
1495 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

In caso di farmacia partecipata dal Comune, si applica il contratto collettivo nazionale per i dipendenti delle imprese gestite o partecipate dagli enti locali. Probabilmente Lei fa riferimento ad un contratto aziendale, cosiddetto di secondo livello, integrativo del contratto collettivo nazionale che, nei limiti stabiliti da quest’ultimo, può disciplinare: – prestazioni inventariali; – missioni abituali; – mensa; – partecipazione ai corsi di aggiornamento professionale; – entità dei rapporti di lavoro a tempo parziale; – attuazione della disciplina dell’orario di lavoro; – modifiche dell’organizzazione aziendale; – copertura assicurativa; – maggiorazioni per lavoro straordinario, notturno, festivo e reperibilità; – formazione continua professionale (ecm) – maggiorazioni – ferie e permessi retribuiti, compresi quelli derivanti dal nuovo orario di lavoro e le loro modalità di fruizione – trasferimenti e trasferte.

Distinti saluti
Avv. Maria Monteleone

Marcato come spam
Pubblicato da Avv. Maria Monteleone
Risposta: 5 Dicembre 2016 18:13

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.