Farmacista-docente con partita Iva, come funziona pagamento contributi?

Farmacista-docente con partita Iva, come funziona pagamento contributi?

3
0

Sono farmacista dipendente con contratto part time. Vorrei svolgere contemporaneamente attività di docenza/ripetizioni private ed aprire partita iva coerente con tale scopo. Volevo sapere come funziona poi con il pagamento dei contributi, se si continua a pagare enpaf oppure si paga la gestione separata INPS oppure entrambe.

Marcato come spam
Chiesta: 21 Aprile 2022 16:34
499 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 7 mesi fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Se si ha intenzione di aprire la partita IVA per svolgere una attività di lavoro autonomo non collegata all’attività di farmacista (attività di docenza), si è tenuti all’iscrizione alla gestione separata INPS in quanto trattasi di attività professionale senza Cassa Previdenziale di categoria.

Ai fini contributivi previdenziali sarà, pertanto, obbligatorio versare all’INPS – Gestione separata – i contributi relativi a detta attività autonoma.

Per quanto riguarda, invece, la contribuzione Enpaf, questa continuerà ad essere dovuta nelle modalità e nei termini del farmacista dipendente e, quindi, potendo usufruire della contribuzione ridotta.

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta: 21 Aprile 2022 16:34

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.