Farmacista in due farmacie: come è conciliabile?

Farmacista in due farmacie: come è conciliabile?

1
0

Lavoro part time in una farmacia. E’ possibile fare qualche ora in più in un’altra farmacia, anche solo per qualche mese? Le due farmacie distano poco più di 10 km, quindi non so se ci siano problemi di concorrenza (sono proprio comuni differenti ma nella stessa Ulss).

È fattibile una ritenuta d’acconto oppure dovrei aprire partita IVA?
In caso negativo esiste la possibilità di lavorare per qualche ora senza avere una retribuzione di alcun tipo?

Marcato come spam
Chiesta: 13 Dicembre 2022 16:42
173 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di un mese fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

La seconda attività che si prospetta nel quesito dovrebbe essere svolta in qualità di lavoro autonomo non potendo sottoscrivere un contratto di prestazione occasionale, in quanto tale tipologia di contratto non è applicabile a professionisti che sono obbligati all’iscrizione presso gli Albi professionali di categoria, come lo sono i farmacisti e, inoltre, non è consentito svolgere l’attività professionale a titolo gratuito.

Da un punto di vista professionale, vige il divieto di concorrenza. In particolare c’è il divieto di prestare la propria opera professionale autonoma a favore di una farmacia in concorrenza con quella con la quale si ha un contratto di lavoro dipendente.

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta: 13 Dicembre 2022 16:50

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.