Farmacista insegnante: che tipo di contratto per evitare incompatibilità con scuola?

Farmacista insegnante: che tipo di contratto per evitare incompatibilità con scuola?

0
0

Sono una farmacista e insegno in una scuola superiore per complessive 18 ore settimanali a tempo indeterminato. Che tipo di contratto mi deve essere fatto per non avere problemi con la scuola?

Marcato come spam
Domanda del 2 Febbraio 2023
483 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di un anno fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

La tipologia di contratto da sottoscrivere con la farmacia (o le farmacie qualora si volesse svolgere la propria attività professionale in più farmacie) è quello di lavoro autonomo con apertura, quindi, di partita IVA.

Il dipendente pubblico, infatti, può aprire la partita IVA solo se il contratto è fino a 18 ore settimanali (o part time inferiore al 50%) e se l’attività di lavoro autonomo che si vuole intraprendere non è incompatibile (anche da un punto di vista di orario di lavoro) o in conflitto di interesse con il pubblico impiego.

Come già segnalato, infatti, per coloro i quali sono obbligati all’iscrizione presso Albi professionali di categoria (come sono i farmacisti) non trova applicazione il contratto di prestazione occasionale.

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta del 2 Febbraio 2023

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.