Gruppi acquisto farmacia, che differenza tra “formali” e “informali”?

Gruppi acquisto farmacia, che differenza tra “formali” e “informali”?

0
0

Gradirei un ulteriore chiarimento circa la costituzione di gruppi acquisto farmacia. Leggendo un vostro vecchio articolo del 01-04-2009, mi pare di aver capito che ne esistono di due tipi: formale ed informale. In quello informale è sufficiente una delega ad un incaricato del gruppo, dopodiché sono le aziende o grossisti che provvedono alla fatturazione separata per singola farmacia. I quesiti sono: l’interlocutore delegato dal gruppo deve essere necessariamente un farmacista? Le aziende e/o grossisti con cui si stipulano accordi, suddividono la fatturazione e spedizione per farmacie conservando le vantaggiose scontistiche sul totale degli ordini?
Per quanto riguarda i gruppi di acquisto formali: nonostante il gruppo, costituito come personalità giuridica, sia tenuto a “rifatturare” alle varie farmacie, può ottenere il vantaggio di non avere un magazzino di giacenza e quindi far ricever la merce direttamente alle varie farmacie? In pratica, sarebbe un onere che si sobbarcherebbero le aziende produttrici e/o grossisti?

Marcato come spam
Chiesta: 18 Giugno 2015 8:25
854 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Il gruppo di acquisto “informale” opera, nei rapporti con i fornitori, per il tramite di un delegato che non deve necessariamente essere un farmacista, ma che sicuramente rappresenta farmacisti, farmacie gestite in forma societaria e, volendo, anche parafarmacie.
Una volta che il gruppo di acquisto ha concluso l’accordo commerciale con il produttore o con il grossista, la merce verrà ordinata a nome di ciascuna farmacia e a quest’ultima consegnata, e ovviamente anche fatturata.
Invece, nel caso di gruppo di acquisto “formale”, la merce acquistata dal gruppo verrà rifatturata a ciascuna farmacia con consegna effettuata direttamente dal fornitore presso ogni esercizio, con relativi oneri generalmente a carico del fornitore stesso.

(roberto santori)

Marcato come spam
Pubblicato da Studio Bacigalupo Lucidi
Risposta: 18 Giugno 2015 8:26

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.