Indennità di disoccupazione farmacista: è concessa in caso di dimissioni?

Indennità di disoccupazione farmacista: è concessa in caso di dimissioni?

0
0

Sono farmacista collaboratore a tempo indeterminato in una farmacia privata. Se dovessi rassegnare le dimissioni, con i tre mesi di preavviso dovuti al titolare, perderei il diritto a percepire l’indennità di disoccupazione prevista in caso di licenziamento?

Marcato come spam
Domanda del 4 Maggio 2023
464 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di un anno fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

La NASpI – Nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l'Impiego – è stata introdotta dal decreto legislativo 4 marzo 2015, n. 22, successivamente modificato dalla Legge di Bilancio 2022 – legge 30 dicembre 2021, n. 234, art. 1, commi 221-222 –, con la funzione di fornire sostegno al reddito dei lavoratori subordinati che abbiano perduto involontariamente la propria occupazione.

L’indennità, quindi, è riconosciuta solo a coloro i quali hanno perso il lavoro involontariamente e hanno, inoltre, almeno 13 settimane complete di contribuzione nei quattro anni precedenti all’inizio della disoccupazione.

In caso di dimissioni volontarie – anche rispettando i termini di preavviso – non si ha diritto all’indennità.

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta del 4 Maggio 2023

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.