Indennità farmacia privata con orari atipici, si applica nei notturni e domenica?

Indennità farmacia privata con orari atipici, si applica nei notturni e domenica?

0
0

Sono dipendente presso una farmacia privata aperta 7 giorni su 7 con orari di apertura e chiusura 4-23.
Vorrei sapere se come indennità mi spettano le maggiorazioni nelle fasce notturne e l’indennità festiva per il lavoro prestato di domenica.
La farmacia non rientra nelle turnazioni dell’ASL
Faccio questa domanda perchè non specificato nel ccnl o in accordi successivi.
Ringrazio in anticipo

Marcato come spam
Chiesta: 7 Marzo 2017 20:26
371 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di 5 anni fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Le maggiorazioni previste per il lavoro notturno sono così individuate:
a) Servizio a porte/battenti aperti ininterrottamente durante le ore notturne:
— maggiorazione del 20% calcolata sulla quota oraria della retribuzione normale per le prime 8 ore di servizio;
— quota oraria della retribuzione di fatto maggiorata del 20% calcolata sulla quota oraria della normale retribuzione per le ore di servizio oltre il predetto limite.
b) Servizio a porte/battenti chiusi per tutto il periodo notturno, con presenza del personale in farmacia e con l’obbligo di rispondere ad ogni singola chiamata:
— maggiorazione del 16% calcolata sulla quota oraria della retribuzione normale, per le prime otto ore di servizio;
— quota oraria della retribuzione di fatto, maggiorata del 10% calcolata sulla quota oraria della normale retribuzione per le ore di servizio oltre il predetto limite.
c) Servizio misto a porte/battenti aperti ed a porte/battenti chiusi, con l’obbligo per il personale di restare in farmacia nel periodo di chiusura per rispondere ad ogni chiamata:
—come al punto a) per le ore in cui la farmacia funziona a porte aperte;
—come al punto b) per le ore in cui la farmacia funziona a porte/battenti chiusi.

Per il lavoro svolto nella giornata di domenica, si ha diritto dal riposo compensativo in altra giornata della settimana per 24 ore consecutive a ad un compenso pari al 13% di un 173° della normale retribuzione mensile per ogni ora di lavoro prestata, entro il limite di otto ore.

In caso di coincidenza totale o parziale del servizio notturno con la domenica, restano invariate le maggiorazioni sopra descritte e il diritto al riposo compensativo.

Cordiali saluti.
Avv. Maria Monteleone

Marcato come spam
Pubblicato da Avv. Maria Monteleone
Risposta: 7 Marzo 2017 20:27

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.