Liquidazione Tfr farmacista: quali sono i tempi legali?

Liquidazione Tfr farmacista: quali sono i tempi legali?

0
0

Ho rassegnato le mie dimissioni da farmacista di una farmacia privata, rispettando il regolare preavviso di 90 giorni, quasi cinque mesi fa, ma non ho ancora ricevuto il mio Tfr. Ho inviato una Pec al mio ex datore di lavoro, ma ho ricevuto una risposta evasiva. Come dovrei comportarmi? Quali sono i tempi legali per la liquidazione del Tfr?

Marcato come spam
Domanda del 26 Aprile 2024
395 viste

Nota bene: La risposta a questo quesito è stata pubblicata più di un mese fa. Le informazioni contenute potrebbero essere obsolete

0
Domanda Privata

Il trattamento di fine rapporto (Tfr) è una somma di denaro che spetta ai lavoratori dipendenti che smettono di prestare servizio all’interno di un’azienda.

Il Tfr, a norma dell’art. 84 del Ccnl per i dipendenti da farmacia privata, deve essere erogato all’atto della cessazione del servizio ovviamente dedotte le somme eventualmente già anticipate o, al massimo, entro 30 giorni.

La procedura seguita (invio di Pec) per la richiesta dell’erogazione è corretta ma, se nonostante il sollecito effettuato, l’ex datore di lavoro non ha ancora adempiuto all’obbligo, si consiglia di rivolgersi ad un legale per ricevere assistenza circa la corretta procedura da seguire.

Si sottolinea, infine, che in caso di ritardo nell’erogazione per contestazioni o altre cause non imputabili al farmacista, allo stesso saranno dovuti anche gli interessi legali conteggiati dal giorno dell’effettiva cessazione del rapporto di lavoro e fino al giorno dell’effettiva erogazione delle somme.

Marcato come spam
Pubblicato da Francesco d'Alfonso
Risposta del 26 Aprile 2024

Se non trovi risposte alla tua domanda nell'archivio domande
puoi inviare una domanda agli esperti.

Non perderti le nuove risposte pubblicate

Riceverai periodicamente le ultime risposte sugli argomenti trattati.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo il tuo indirizzo email per altre ragioni.